In RDC l'epidemia Ebola è un'emergenza internazionale

Data pubblicazione: 22/07/2019
Categoria: Ultime notizie - Autore: Staff Ambimed

Il 17 Luglio 2019, L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato l’epidemia Ebola nella Repubblica Democratica del Congo un’emergenza sanitaria internazionale. La dichiarazione è avvenuta dopo la conferma del primo caso di malattia Ebola
In RDC l

Il 17 Luglio 2019, L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato l’epidemia Ebola nella Repubblica Democratica del Congo un’emergenza sanitaria internazionale.

La dichiarazione è avvenuta dopo la conferma del primo caso di malattia Ebola a Goma, importante città 
della RDC, situata alle porte con il Ruanda.

"È tempo che il mondo raddoppi gli sforzi, in solidarietà con la RDC, per porre fine a questo focolaio e 
costruire un sistema sanitario migliore", ha affermato il Direttore Generale dell’OMS, il Dott. A. Tedros. L’OMS ha classificato l’attuale epidemia come emergenza di livello 3 – il più grave.
Il virus ha già colpito più di 2.000 persone, di cui 1.400 decessi, dall’inizio dell’epidemia in agosto 2018 ad oggi.

https://www.who.int/news-room/detail/17-07-2019-ebola-outbreak-in-the-democratic-republic-of-the-congo-declared-a-public-health-emergency-of-international-concern


CONSIGLI AI VIAGGIATORI

Si sconsiglia a tutti i viaggiatori di attraversare le zone interessate dall’epidemia. Ai viaggiatori che debbano obbligatoriamente viaggiare nella RDC, si raccomanda la massima attenzione ad evitare i contatti con le persone visibilmente malate, febbricitanti, ad evitare i luoghi di aggregazione e i funerali.


L' EBOLA

L’Ebola è una malattia infettiva virale altamente contagiosa causata da un virus RNA della famiglia 
Filoviridae. La trasmissione avviene per contatto attraverso sangue, secrezioni, fluidi e organi di animali infetti, quali scimmie, scimpanzè, gorilla, antilopi e pipistrelli della frutta.

Il contagio interumano avviene per contatto diretto attraverso organi, sangue, fluidi biologici come saliva, 
urina, vomito, di soggetti infetti sia vivi che morti, e per contatto indiretto con ambienti, superfici e oggetti contaminati. Generalmente l’incubazione è tra i 2 e i 21 giorni. La malattia si manifesta inizialmente con febbre, astenia, malessere, mialgia, cefalea, diarrea, nausea e vomito.
Con il progredire dell’infezione, compaiono sintomi di alterazioni multiorgano a carico di fegato, reni, 
apparato respiratorio, gastrointestinale, cutaneo (con comparsa di esantema) e nervoso (stato confusionale, convulsioni).
Circa dopo 1 settimana dall’esordio dei primi sintomi, compaiono i fenomeni emorragici, con sanguinamento dell’apparato gastrointestinale, epistassi, ematuria, emorragie gengivali, fino ad evolvere in emorragie estese, shock ipovolemico e decesso.
La mortalità varia dal 25% al 90%.

https://www.epicentro.iss.it/ebola/

Cosa stai cercando?
Prenota online
Vai alle schede paese
Kit da viaggio
Progettazione e realizzazione del sito a cura di TECNASOFT
Seguici anche su