Bahamas Bandiera della Bahamas

Cartina geografica della Bahamas
  • Nome Paese Bahamas
  • Fuso Orario +6h rispetto all’Italia
  • Moneta Dollaro delle Bahmas
  • Lingua Ufficiale Inglese
  • Capitale Nassau

AGGIORNAMENTO COVID-19

Situazione relativa al 20/08/2020

I confini delle Bahamas sono stati riaperti agli spostamenti internazionali in uscita, ma rimangono ancora sospesi i voli internazionali diretti a New Providence e gli spostamenti verso le altre isole dell’arcipelago. Vige nelle isole principali di New Providence e Grand Bahama il lockdown con divieto di circolazione per la popolazione (eccetto per coloro che abbiano un permesso speciale).

I viaggiatori dovranno compilare prima dell’arrivo una Travel Health Card e presentare il risultato negativo al test PCR eseguito nei sette giorni precedenti l’arrivo.

Gli spostamenti dall’Italia sono consentiti solo per precise motivazioni (lavoro, salute o studio, assoluta urgenza, rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza), i viaggi per turismo non sono consentiti. In Italia i passeggeri di ritorno dalle Bahamas dovranno compilare un'auto dichiarazione che riporti la motivazione del rientro, osservare l’auto isolamento fiduciario e sottoporsi a sorveglianza sanitaria. La propria destinazione finale sarà raggiungibile solo con mezzo privato.

I mezzi di trasporto pubblico sono operativi a capacità limitata.

I ristoranti sono chiusi, così come le attrazioni turistiche e le attività commerciali non essenziali.

L’utilizzo della mascherina è richiesto in tutti i luoghi pubblici.

Territorio, clima e sicurezza

Lo stato delle Bahamas appartiene al Commonwealth, è un arcipelago formato da circa 700 isole, isolotti e scogli di cui solo 20 sono abitate, posizionato ad est di Cuba e della Florida nell’Oceano Atlantico.

Il clima dell'arcipelago delle Bahamas è tropicale con temperature miti in tutto l’arco dell’anno. Le medie estive superano i 30°C, quelle invernali si attestano intorno ai 20°C. Le precipitazioni sono abbondanti e si concentrano maggiormente nel periodo da maggio ad ottobre, in coincidenza con il periodo dei cicloni, che può arrivare sino a novembre.

Quali rischi corre la mia salute?

Non ci sono segnalazioni rilevanti.

Vaccinazioni raccomandate

La febbre gialla non è normalmente presente almeno che non sia contratta all’estero. Il certificato di vaccinazione è richiesto ai viaggiatori provenienti da aree a rischio di trasmissione, compresi coloro che abbiano soltanto transitato.

La malaria non è normalmente presente almeno che non sia contratta all’estero, non è richiesta profilassi.

Alcune malattie sono endemiche in determinate aree caraibiche, portate e diffuse soprattutto dalle zanzare; per queste patologie non esiste un vaccino. È importante dunque attuare un’attenta prevenzione attraverso profilassi comportamentale.

  • Zika Virus

 

Il paese è considerato a rischio trasmissione. Il vettore principale è la zanzara del tipo aedes aegypti che prolifera nelle zone umide e in presenza di acque stagnanti.

Vaccinazioni del buon viaggiatore

Le vaccinazioni riportate di seguito sono fortemente raccomandate: queste malattie possono essere contratte in tutto il mondo. Il parere degli esperti è quello di proteggere sé stessi e chi viaggia insieme a noi sottoponendosi al relativo ciclo vaccinale per viaggiare in sicurezza riducendo al minimo le probabilità di esporsi al contagio.

Per essere un buon viaggiatore verifica la tua copertura immunologica. Tieni sempre monitorati i nostri Alert Sanitari per avere tutte le info più aggiornate sul paese che stai per visitare.

Consigli sanitari

  • Pratica con sufficiente anticipo le vaccinazioni raccomandate.
  • Verifica di avere i farmaci di base nella tua valigia. Controlla i nostri consigli su la Farmacia del viaggiatore.
  • In viaggio prediligi il consumo di alimenti cotti e di acqua o bibite da bottiglie sigillate. Il rischio di contrarre malattie trasmissibili con il cibo (come Epatite A o Salmonellosi) è sempre presente ovunque, ma adottare un atteggiamento più prudente lontano da casa è sempre consigliabile.
  • Per evitare infezioni intestinali si raccomanda cautela in materia alimentare: utilizzare ghiaccio nelle bevande; non consumare cibo che non offra sufficienti garanzie igieniche, anche se cotto, vedi street food; sbucciare frutta e verdura.
  • A prescindere dal paese, in caso di rapporti sessuali occasionali vanno sempre utilizzate le dovute precauzioni. Le probabilità di contrarre malattie come HIV o AIDS, Sifilide, Gonorrea o Epatiti B, C o D, o di trasmettere un’infezione, sono notevolmente ridotte dall’utilizzo del preservativo, considerato il dispositivo medico più efficace.
  • Evita le punture di insetti, utilizza gli appositi repellenti.
  • Evita il contatto con animali selvatici o randagi. 
  • Per la presenza di squali nei mari del paese si consiglia di prestare massima attenzione alle disposizioni delle autorità locali in tema di balneazione.
  • Non trascurare l’esposizione solare.

Altro

Le strutture sanitarie non rispecchiano lo standard occidentale. I casi più seri vengono trattati a Nassau, Freeport o a Miami. Si raccomanda pertanto ai viaggiatori di stipulare un’assicurazione sanitaria prima del viaggio, che preveda oltre alla copertura delle spese mediche anche l’eventuale rimpatrio aereo o il trasferimento in un altro Paese.

Consulenza pre-viaggio

Vedi altre schede che potrebbero interessarti

Progettazione e realizzazione del sito a cura di TECNASOFT