Brasile Bandiera della Brasile

Cartina geografica della Brasile
  • Nome Paese Brasile
  • Fuso Orario -4 rispetto all’Italia
  • Moneta Real
  • Lingua Ufficiale Portoghese
  • Capitale Brasilia

Quali rischi corre la mia salute?

Territorio, clima e sicurezza

Quinto stato al mondo per estensione il Brasile si sviluppa sulla fascia equatoriale ed australe del pianeta, il suo ciclo stagionale è dunque invertito rispetto al nostro. Per più di 7.500 km si affaccia sull’Oceano Atlantico, mentre i suoi confini terrestri toccano la Guyana Francese, il Suriname, la Guyana, il Venezuela, la Colombia, il Perù, la Bolivia, il Paraguay, l’Argentina e l’Uruguay. Oltre a piccole zone occupate dall’altopiano della Guiana (al confine con il Venezuela) o dalla pianura del Paraguay, sulla quasi totalità del territorio si estende il bassopiano amazzonico a nord e l’Altopiano del Brasile a sud. Il bassopiano amazzonico è percorso dal Rio delle Amazzoni e dai suoi affluenti (se ne contano più di 10.000) che formano una complicata rete idrografica ricca di diramazioni, canali e acquitrini. Le frequenti esondazioni che qui avvengono portano alla formazione di vàrzea, foreste inondate (tipiche della zona), ma comportano anche grosse difficoltà di insediamento umano, ostacolato inoltre dalla vegetazione tipica ovvero la foresta pluviale. Sulla costa la pianura diventa compatta e ricca di acquitrini. L’altopiano del Brasile si estende per più di 3 milioni di kmq, si eleva sino ai 2.000 mt slm e quasi mai raggiunge l’aspetto di catena montuosa, se non sull’orlo orientale quasi a ridosso della costa. Il versante centro-occidentale invece prende il nome di Mato Grosso. Da qui, muovendosi verso sud e ovest l’altitudine decresce gradualmente sino alla pianura percorsa dal fiume Paraguay, bassa, paludosa e disabitata.

In generale il clima del paese è caldo-umido, seppure si riscontrino notevoli differenze climatiche tra una regione e l’altra dovute alla forte distanza dal mare di cui alcune aree, e all’accentuata differenza altitudinale tra l’Amazzonia e gli altipiani centro-meridionali. L’Amazzonia presenta un clima tipicamente equatoriale, caldo umido, con precipitazioni abbondanti distribuite in tutto l’arco dell’anno e lievi escursioni termiche. Sugli altipiani il clima è subtropicale, umido ma con piovosità stagionale e siccità invernale.

Vaccinazioni raccomandate

  • Febbre Gialla

Vivamente raccomandata dalle autorità sanitarie nazionali brasiliane e dall’OMS soprattutto per chi si rechi nelle seguenti aree In tutta l’aerea degli stati di: Acre, Amapà, Amazpnas, Distretto federale (compresa la capitale Brasilia), Goiás, Maranhão, Mato Grosso, Mato Grosso do Sul, Minas Gerais, Parà, Rondônia, Roraima e Tocantins, Espirito Santo.In tutti i municipi nell’ovest e nel sud di Bahia, nel sud del Piauí, nel Rio Grande do Sul, in quello di Santa Catarina e nel nord-ovest San PaoloÈ inoltre raccomandata per i viaggiatori che visitino le cascate di Iguaçu.

In tantissime aree del paese alcuni insetti portano e diffondono malattie per cui non esiste un vaccino. È importante attuare un’attenta prevenzione attraverso profilassi comportamentale.

  • Zika Virus

Trasmissibile anche per via sessuale, dall’epidemia diffusasi nel 2015 numerosissime persone sono state infettate e tanti nuovi nati hanno riportato malformazioni congenite alla nascita.

Il rischio di contrarre questa malattia permane durante tutte le stagioni dell’anno e nel 2019 si è registrato un elevatissimo numero di contagi. Le zone con più incidenza sono quelle nel centro-ovest del paese (il Distretto Federale ed la capitale Brasilia, gli Stati del Goias, Mato Grosso e Mato Grosso del Sud, Espirito Santo, Minas Gerais, Rio de Janeiro e San Paolo), nonché quelle interne della regione Amazzonica e del Pantanal.

  • Malaria

In tutte le aree forestali al di sotto dei 900 mt. slm il rischio di contrarre la malaria è molto elevato. Valutare con l’esperto di medicina di viaggi la possibilità di una chemioprofilassi prima, durante e dopo il viaggio.

  • Chikungunya

Nel 2019 si sono registrati numerosi casi di infezione nelle regioni sud-est e nord-est del paese.

 

Vaccinazioni del buon viaggiatore

Le vaccinazioni riportate di seguito sono fortemente raccomandate: queste malattie possono essere contratte in tutto il mondo. Il parere degli esperti è quello di proteggere sé stessi e chi viaggia insieme a noi sottoponendosi al relativo ciclo vaccinale per viaggiare in sicurezza riducendo al minimo le probabilità di esporsi al contagio.

Per essere un buon viaggiatore verifica la tua copertura immunologica. Tieni sempre monitorati i nostri Alert Sanitari per avere tutte le info più aggiornate sul paese che stai per visitare.

Consigli sanitari

  • Pratica con sufficiente anticipo le vaccinazioni raccomandate.
  • Verifica di avere i farmaci di base nella tua valigia. Controlla i nostri consigli su la Farmacia del viaggiatore.
  • In viaggio prediligi il consumo di alimenti cotti e di acqua o bibite da bottiglie sigillate. Il rischio di contrarre malattie trasmissibili con il cibo (come Epatite A o Salmonellosi) è sempre presente ovunque, ma adottare un atteggiamento più prudente lontano da casa è sempre consigliabile.
  • Per evitare infezioni intestinali si raccomanda cautela in materia alimentare: non utilizzare ghiaccio nelle bevande; non consumare cibo che non offra sufficienti garanzie igieniche, anche se cotto; lavare sempre frutta e verdura.
  • A prescindere dal paese, in caso di rapporti sessuali occasionali vanno sempre utilizzate le dovute precauzioni. Le probabilità di contrarre malattie come HIV o AIDS, Sifilide, Gonorrea o Epatiti B, C o D, o di trasmettere un’infezione, sono notevolmente ridotte dall’utilizzo del preservativo, considerato il dispositivo medico più efficace. L’AIDS è molto diffusa nel paese e numerosi sono i portatori del virus dell’Epatite B (HBV).
  • Evita le punture di insetti, utilizza gli appositi repellenti.
  • Non trascurare l’esposizione al sole.
  • Evita di nuotare o fare il bagno in laghi e corsi d'acqua dolce.
  • Non trascurare le problematiche collegate all’altitudine.
  • Evita il contatto con animali selvatici o randagi.

Altro

Le strutture sanitarie pubbliche sono spesso carenti, specialmente nelle regioni del nord, nord-est e centro-ovest, e nelle grandi città sono molto affollate. Ai cittadini stranieri è comunque garantito il diritto alle cure mediche di emergenza in queste strutture. Le strutture private invece hanno un livello decisamente migliore, ma le prestazioni sono alquanto costose e non è raro doverle saldare in anticipo. È vivamente raccomandato ai viaggiatori di stipulare un’assicurazione sanitaria prima del viaggio, che preveda oltre alla copertura delle spese mediche (meglio assicurarsi che la copertura sia illimitata), anche l’eventuale rimpatrio aereo o il trasferimento in un altro Paese.

Stai programmando un viaggio di lavoro o vacanza? Vuoi partire senza pensieri? Richiedi una consulenza pre viaggio con un medico specialista Ambimed e viaggia in totale sicurezza.

Consulenza pre-viaggio
Progettazione e sviluppo a cura di TECNASOFT