Redazionale

Iran Bandiera della Iran

Cartina geografica della Iran

Informazioni generali

Nome Paese

Repubblica Islamica dell'Iran

Continente

Asia

Superficie

1.648.195 km2

Capitale

Teheran

Popolazione

79.000.000 circa

Lingua

Farsi

Valuta

Rial

Fuso orario

+2h e 30’ rispetto all’Italia

Prefisso per l’Italia

0039

Prefisso dall’Italia

0098

Alert sanitari

Non ci sono segnalazioni rilevanti negli ultimi 90 giorni.

Prevenzione

Febbre Gialla

La vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatoria per tutti i viaggiatori sopra i 9 mesi di età provenienti da Paesi a rischio o che abbiano transitato per più di 12 ore in aeroporti di Paesi a rischio.

Polio

La vaccinazione contro la poliomielite è obbligatoria per i viaggiatori in arrivo da Paesi endemici (Afghanistan, Nigeria, Pakistan) e deve essere stata effettuata tra le 4 settimane e i 12 mesi prima dell’ingresso in Iran. Se non si è in possesso del certificato, viene somministrata una dose di vaccino all’ingresso. Il vaccino è in ogni caso raccomandato.

Colera

Il colera è trasmesso attraverso cibo e acqua infetti. La vaccinazione è raccomandata soprattutto se ci si recherà nelle aree rurali in cui è diffusa e in cui l’accesso ad acqua pulita è limitato.

Epatite A e B

L’epatite A è generalmente trasmessa attraverso cibo e acqua contaminati, o tramite contatto fisico stretto con una persona infetta, mentre l’epatite B è trasmessa attraverso l’esposizione a fluidi corporei e sangue infetti.

Rabbia

Il contagio avviene tipicamente tramite il contatto con la saliva di un animale infetto, solitamente attraverso morsi, graffi o leccate in prossimità di ferite aperte o membrane (bocca, naso, occhi). I vettori più comuni sono cani e pipistrelli, ma sono stati segnalati casi anche di infezione di altri animali domestici.

Tetano

Provocato dalle tossine rilasciate dal batterio Clostridium tetani, il rischio di contrarre il tetano è presente in tutto il Paese.

Tifo

Di origine batterica, la febbre tifoide è trasmessa attraverso cibi e bevande contaminati, soprattutto in regioni in cui le condizioni igienico-sanitarie sono precarie.

Malaria

La malaria, trasmessa dalla puntura delle zanzare, è un rischio moderato tra marzo e novembre nelle regioni sud-orientali, al confine con l’Azerbaigian e con il Turkmenistan. Poiché non è ancora disponibile un vaccino, si raccomanda attenta profilassi comportamentale e, previa valutazione medica, profilassi farmacologica.

Chikungunya, Dengue

Queste malattie sono diffuse dalle punture di zanzara e non esiste un vaccino. È importante dunque attuare un’attenta prevenzione attraverso profilassi comportamentale.

MERS

Sono stati segnalati casi di MERS all’interno del Paese. Non esistendo un vaccino, si raccomanda un’attenta prevenzione attraverso profilassi comportamentale. È bene in particolare evitare contatti con cammelli o consumare prodotti a base di latte o carne crudi di cammello.

Malattie da puntura di insetti

Malattie come Febbre emorragica Crimea-Congo , Leishmaniosi, Febbre della Valle del Rift e West Nile Virus sono presenti in parti dell’Asia occidentale. Trasmesse dalle punture di insetto e senza un vaccino, è importante attuare un’attenta prevenzione attraverso profilassi comportamentale.

Le vaccinazioni riportate di seguito sono fortemente raccomandate: queste malattie possono essere contratte in tutto il mondo. Il parere degli esperti è quello di proteggere sé stessi, e chi viaggia insieme a noi, sottoponendosi al relativo ciclo vaccinale per viaggiare in sicurezza riducendo al minimo le probabilità di esporsi al contagio.

Territorio e clima

L’Iran confina a nord con l’Armenia, l’Azerbaigian e il Turkmenistan, ad ovest con la Turchia e l’Iraq, ad est con l’Afghanistan e il Pakistan. Per tutto il confine sud si affaccia sul Golfo Persico e Golfo dell’Oman e a nord sul Mar Caspio.

Sul territorio si ergono numerose catene di rilievi, alcune di esse seguono l’andamento dei confini del paese, altre sono più interne. Due aree sono molto interessate dall’attività sismica: quella nord che a partire dai confini dell’Azerbaigian ospita numerosi vulcani, tra i quali il più alto è il Damavand di oltre 5.600 mt, e quella centrale compresa tra i Monti Rud e i rilievi che costeggiano i confini orientali. Proprio in questa zona intermedia è presente una vasta regione desertica del tutto inospitale e per questo praticamente disabitata.

Il clima è continentale arido, caratterizzato da temperature estremamente elevate in estate e molto rigide in inverno. L’escursione termiche è fortemente accentuata anche durante l’arco della giornata. Solo il versante ovest del paese riesce a beneficiare dei vantaggi dei venti occidentali, comunque alquanto deboli, che si manifestano con piogge invernali talvolta di carattere nevoso. Est e sud invece godono dell’influenza, blanda anche questa per via del riparo offerti dai monti, del monsone.

Vuoi continuare a leggere questo contenuto? Iscriviti al portale Ambimed!
Se sei già iscritto accedi tramite l'area MyAmbimed
Stai programmando un viaggio di lavoro o vacanza?
Parti in sicurezza con la corretta prevenzione sanitaria.
Consulenza pre-viaggio
Sconto del 15%
sulla POLIZZA SANITARIA VIAGGIO
Logo Europ Assistance
  • • Assistenza in viaggio
  • • Protezione imprevisti causati da Covid-19
  • • Rimborso spese mediche
Scopri di più
Progettazione e sviluppo a cura di TECNASOFT