Ungheria Bandiera della Ungheria

Cartina geografica della Ungheria
  • Nome Paese Ungheria
  • Fuso Orario Nessuna differenza rispetto all’Italia
  • Moneta Fiorino ungherese
  • Lingua Ufficiale Ungherese
  • Capitale Budapest

AGGIORNAMENTO COVID-19

Situazione relativa al 01/10/2020

I confini dell’Ungheria sono al momento chiusi. Sono sospesi tutti i viaggi internazionali, eccezione fatta per i cittadini ungheresi e i residenti nel paese che dovranno presentare l’esito negativo al Test PCR Covid19 precedente le 72 ore dall’arrivo.

Chi arrivi da paesi diversi da USA, Canada e membri dell'area Schengen dovrà invece presentare l’esito al test eseguito 48 ore prima.

La quarantena di 14 giorni è richiesta a chiunque acceda al paese. L’interruzione dell’isolamento è possibile solo in presenza di esito negativo a due test PCR eseguiti 48 ore l’uno dall’altro.

Gli spostamenti dall’Italia sono consentiti anche in assenza di precise motivazioni, sono permessi dunque anche i viaggi per turismo. In Italia i passeggeri di ritorno dall’Ungheria dovranno compilare un'auto dichiarazione che riporti la motivazione del rientro, ma non sarà richiesto loro di osservare l’auto isolamento fiduciario.

I mezzi di trasporto pubblico sono operativi.  

I bar e i ristoranti, le attività commerciali non essenziali e le attrazioni turistiche hanno riaperto, richiedono il rispetto del distanziamento sociale.

L’utilizzo della mascherina è richiesto nei negozi e sui trasporti pubblici.

Territorio, clima e sicurezza

L’Ungheria confina a nord con la Slovacchia, a nord-est con l’Ucraina, a est con la Romania, a sud con la Serbia e la Croazia, a ovest con la Slovenia e l’Austria. Il territorio è ricoperto per più del 70% da pianure; i rilievi sono situati a nord, verso il confine con la Slovacchia, ma non sono particolarmente elevati (la vetta massima supera di poco i 1.000 mt). Il Lago Balaton è il più vasto e importante, anche dal punto di vista economico e turistico, ed è situato sul versante occidentale e si trova su una zona collinare. I sistemi fluviali più importanti sono quelli del Danubio e del Tibisco, nella zona compresa tra il loro percorso si distinguono tratti di pianura coltivata e altri incolti, dominati dalla steppa.

Il clima è continentale, mitigato dalle influenze marine sia atlantiche che mediterranee. In inverno infatti le temperature medie non scendono oltre i -4°C sulle zone montuose, in estate invece si attestano intorno ai 22°C nella parte sud-orientale. Le precipitazioni non sono abbondanti, si concentrano maggiormente nella zona occidentale e settentrionale.

Quali rischi corre la mia salute?

Non ci sono segnalazioni rilevanti.

Vaccinazioni raccomandate

Non sono richieste vaccinazioni particolari per questa destinazione.

La malaria non è presente nel paese a meno che non sia stata contratta all'estero, non è richiesta la profilassi.

La febbre gialla non è presente nel paese a meno che non sia stata contratta all'estero, non è richiesta la vaccinazione.

Vaccinazioni del buon viaggiatore

Le vaccinazioni riportate di seguito sono fortemente raccomandate: queste malattie possono essere contratte in tutto il mondo. Il parere degli esperti è quello di proteggere sé stessi e chi viaggia insieme a noi sottoponendosi al relativo ciclo vaccinale per viaggiare in sicurezza riducendo al minimo le probabilità di esporsi al contagio.

Per essere un buon viaggiatore verifica la tua copertura immunologica. Tieni sempre monitorati i nostri Alert Sanitari per avere tutte le info più aggiornate sul paese che stai per visitare.

Consigli sanitari

  • Pratica con sufficiente anticipo le vaccinazioni raccomandate
  • Verifica di avere i farmaci di base nella tu valigia. Verifica i nostri consigli su la Farmacia del viaggiatore
  • In viaggio prediligi il consumo di alimenti cotti e di acqua o bibite da bottiglie sigillate. Il rischio di contrarre malattie trasmissibili con il cibo (come Epatite A o Salmonellosi) è sempre presente ovunque, ma adottare un atteggiamento più prudente lontano da casa è sempre consigliabile.
  • A prescindere dal paese, in caso di rapporti sessuali occasionali vanno sempre utilizzate le dovute precauzioni. Le probabilità di contrarre malattie come HIV o AIDS, Sifilide, Gonorrea o Epatiti B, C o D, o di trasmettere un’infezione, sono notevolmente ridotte dall’utilizzo del preservativo, considerato il dispositivo medico più efficace.
  • Evita le punture di insetti, utilizza gli appositi repellenti.
  • Sii prudente nel contatto con animali selvatici, cerca di limitarli/evitarli.
  • Non trascurare le problematiche collegate all’altitudine.

Altro

Il livello delle strutture sanitarie pubbliche è in generale adeguato per quanto le attrezzature presenti non siano sempre all’avanguardia.

Si consiglia di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente.

Leggi alcune notizie riguardanti la tua prossima meta

Consulenza pre-viaggio

Vedi altre schede che potrebbero interessarti

Progettazione e realizzazione del sito a cura di TECNASOFT