Venezuela Bandiera della Venezuela

Cartina geografica della Venezuela
  • Nome Paese Venezuela
  • Fuso Orario -5h rispetto all’Italia
  • Moneta Bolivar (VEB)
  • Lingua Ufficiale Spagnolo
  • Capitale Caracas

AGGIORNAMENTO COVID-19

I confini del paese sono chiusi e i voli internazionali sospesi.

I viaggiatori in arrivo nel paese dovranno osservare la quarantena di 14 giorni.

Gli spostamenti dall’Italia sono consentiti solo per precise motivazioni (lavoro, salute o studio, assoluta urgenza, rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza), i viaggi per turismo non sono consentiti. In Italia i passeggeri di ritorno dal Venezuela dovranno compilare un'auto dichiarazione che riporti la motivazione del rientro, osservare l’auto isolamento fiduciario e sottoporsi a sorveglianza sanitaria. La propria destinazione finale sarà raggiungibile solo con mezzo privato.

I trasporti pubblici sono operativi. I cafè, i bar e i ristoranti sono chiusi, così come le attività commercial non essenziali e le attrazioni turistiche.

L’utilizzo della mascherina è richiesto in tutti i luoghi pubblici.

Territorio, clima e sicurezza

Il Venezuela è posto a nord del continente sud-americano, confina ad ovest con la Colombia, a sud con il Brasile e ad est con la Guyana. Per quasi 3.000 km si affaccia a nord sul Mar dei Caraibi e in piccola parte sull’Oceano Atlantico. Nel paese si distinguono tre regioni fisiche differenti. Ad ovest l’estrema sezione della Cordigliera delle Ande, i cui rilievi posti in senso parallelo si sviluppano per quasi 400 km sino al mare e che raggiungono un’elevata altitudine (quasi lungo tutta la catena oltre i 4.000 mt slm). La sezione centrale è occupata per 300.000 kmq dalla pianura che da ovest ad est è percorsa dal fiume Orinoco che sfocia in un grande estuario nella costa orientale. Infine a sud si eleva l’Altopiano della Guiana, massiccio lineare che raggiunge i 2.800 mt nella parte sud-orientale del paese.

Il Venezuela è situato in piena zona climatica equatoriale, la caratteristica tipica del clima è la temperatura omogenea durante tutto l’anno. Solo la zona montuosa registra dei valori termici più bassi per via dell’altitudine raggiunta dai rilievi. Le precipitazioni sono abbondanti sui versanti andini occidentali e sull’altopiano, ma molto scarse nella zona costiera ad ovest.

Per via delle più che critiche condizioni di sicurezza del paese, la Farnesina consiglia di posticipare tutti i viaggi non necessari in Venezuela.

Quali rischi corre la mia salute?

Vaccinazioni raccomandate

  • Febbre Gialla

Endemica nel paese (tranne che nelle zone costiere occidentali e nella capitale), l’Oms raccomanda la vaccinazione a chi si rechi nel paese. Alcuni stati inoltre richiedono il certificato di vaccinazione a chi provenga o abbia transitato in Venezuela.

  • Malaria

Il rischio di contrarre la malaria è elevato durante tutto l’anno. Le aree più colpite sono quelle di Amazonas, Bolívar, Delta Amacuro, e Sucre. Si raccomanda un’adeguata profilassi comportamentale.

  • Difterite

I casi nel paese sono in aumento, verificare la propria copertura vaccinale, e relativi richiami, prima della partenza.

Alcune malattie sono endemiche in determinate aree del paese, portate e diffuse soprattutto dalle zanzare; per queste patologie non esiste un vaccino. È importante dunque attuare un’attenta prevenzione attraverso profilassi comportamentale.

Estremamente diffusa nel paese, specialmente nell’area caraibica ma anche nella capitale. è trasmessa dalla zanzara del tipo aedes aegypti che prolifera nelle zone umide e in presenza di acque stagnanti.

Si sono riscontrati casi nel paese, la trasmissione è causata dalla stessa zanzara responsabile della Dengue.

  • Tripanosmiasi americana (Malattia di Chagas)

Presente nelle aree rurali e più povere del paese questa malattia infettiva è trasmessa ad animali e persone da un protozoo parassita delle cimici. Non esiste un vaccino, la miglior difesa è la protezione dalle punture di insetti.

Vaccinazioni del buon viaggiatore

Le vaccinazioni riportate di seguito sono fortemente raccomandate: queste malattie possono essere contratte in tutto il mondo. Il parere degli esperti è quello di proteggere sé stessi e chi viaggia insieme a noi sottoponendosi al relativo ciclo vaccinale per viaggiare in sicurezza riducendo al minimo le probabilità di esporsi al contagio.

Per essere un buon viaggiatore verifica la tua copertura immunologica. Tieni sempre monitorati i nostri Alert Sanitari per avere tutte le info più aggiornate sul paese che stai per visitare.

Consigli sanitari

  • Pratica con sufficiente anticipo le vaccinazioni raccomandate.
  • Verifica di avere i farmaci di base nella tua valigia. Controlla i nostri consigli su la Farmacia del viaggiatore.
  • In viaggio prediligi il consumo di alimenti cotti e di acqua o bibite da bottiglie sigillate. Il rischio di contrarre malattie trasmissibili con il cibo (come Epatite A o Salmonellosi) è sempre presente ovunque, ma adottare un atteggiamento più prudente lontano da casa è sempre consigliabile.
  • Per evitare infezioni intestinali si raccomanda cautela in materia alimentare: non utilizzare ghiaccio nelle bevande; non consumare cibo che non offra sufficienti garanzie igieniche, anche se cotto, vedi street food; sbucciare frutta e verdura. In Venezuela inoltre è molto diffusa la Ciguatera, intossicazione da tossina presente in molto microrganismi insensibile al calore. Evitare gli alimenti di origina marina, anche se ben cotti. I sintomi provocano disturbi gastrointestinali, neurologici o cardiovascolari.
  • A prescindere dal paese, in caso di rapporti sessuali occasionali vanno sempre utilizzate le dovute precauzioni. Le probabilità di contrarre malattie come HIV o AIDS, Sifilide, Gonorrea o Epatiti B, C o D, o di trasmettere un’infezione, sono notevolmente ridotte dall’utilizzo del preservativo, considerato il dispositivo medico più efficace. Nel paese si registra un aumento di casi di AIDS.
  • Evita le punture di insetti, utilizza gli appositi repellenti.
  • Evita il contatto con animali selvatici o randagi.

Altro

La situazione sanitaria pubblico non segue lo standard europeo; di livello migliore è quella privata i cui costi sono però molto elevati. Si raccomanda pertanto ai viaggiatori di stipulare un’assicurazione sanitaria prima del viaggio, che preveda oltre alla copertura delle spese mediche anche l’eventuale rimpatrio aereo o il trasferimento in un altro Paese.

Consulenza pre-viaggio

Paesi confinanti

BrasileBandiera Brasile
  • Nome Paese Brasile
  • Fuso Orario -4 rispetto all’Italia
  • Moneta Real
  • Lingua Ufficiale Portoghese
  • Capitale Brasilia
Scopri di più
ColombiaBandiera Colombia
  • Nome Paese Colombia
  • Fuso Orario -6 rispetto all’Italia
  • Moneta Peso colombiano
  • Lingua Ufficiale Spagnolo
  • Capitale Bogotà
Scopri di più
GuyanaBandiera Guyana
  • Nome Paese Guyana
  • Fuso Orario -5h rispetto all’Italia
  • Moneta Dollaro della Guyana (GYD)
  • Lingua Ufficiale Inglese
  • Capitale Georgetown
Scopri di più
Progettazione e sviluppo a cura di TECNASOFT