Medicina Tropicale

La prevenzione è la prima arma contro le malattie tropicali e infettive, infatti un ambulatorio di Medicina Tropicale, può aiutare a prevenitre eventuali e spiacevoli conseguenze di un una malattia tropicale che non si era presa nella giusta considerazione prima di partire. Per viaggiare sicuri e sereni, la cosa migliore sarebbe rivolgersi ad un ambulatorio specializzato in Medicina del Viaggi, con un determinato anticipo rispetto alla partenza. Uno o meglio due mesi prima della partenza programmata per un paese tropicale, bisognerebbe rivolgersi a dei specialisti di Medicina Tropicale che attraverso una Consulenza pre viaggio, possono informarci su eventuali vaccinazioni consigliate o terapie preventive da seguire, prima di recarsi in zone che hanno dei rischi sanitari specifici. Un esempio su tutti è quello dei paesi che sono a rischio malaria elevato, dove si deve necessariamente effettuare una profilassi antimalarica preventiva.

Nonostante tutte le precauzioni prese, o magari perchè non se ne sono prese abbastanza, esiste la possibilità di ammalarsi durante il viaggio oppure al rientro. In questi casi si può comunque ricorrere a effettuare una diagnosi presso un ambulatorio di Medicina Tropicale, che può diagnosticare ed identificare l'eventuale infezione o malattia tropicale da cui si è affetti.

Ci sono infezioni con sintomi spontanei e rapidi, queste sono facilmente identificate, ma tutto dipende dalla singola patologia. Altre hanno sintomi che non si manifestano prima del rientro dal viaggio, con cicli di malessere generale arrivando a peggiorare progressivamente. Se non trattate, alcune di queste patologie possono portare a gravi conseguenze per la salute.

A seguito del Check-up effettuato in un ambulatorio di Medicina Tropicale, dopo il viaggio o dopo una Visita specialistica, con la diagnosi di una malattia infettiva o la conferma della presenza di un parassita nell’organismo del paziente, nei nostri Ambimed Point saranno messe in atto tutte le migliori e innovative terapie per contrastare la patologia in corso.

Una volta iniziata la terapia il paziente sarà seguito dallo specialista con controlli periodici per il monitoraggio della salute (Sorveglianza Sanitaria).

L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda ai viaggiatori che, nelle settimana successive al rientro da zone endemiche, manifestino disturbi persistenti di effettuare una visita specialistica e i relativi esami clinici presso degli specialisti come quelli che si posssono trovare all'interno di un centro di Medicina dei Viaggi.

Visita specialistica
Trovi questo articolo interessante? Condividilo sui social
Progettazione e sviluppo a cura di TECNASOFT