Redazionale

Aumento dei casi di dengue in Sud America

Data pubblicazione: 13/01/2023
Categoria: Alert sanitari - Autore: Staff Ambimed

Nel 2022, nella regione delle Americhe secondo la classificazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), sono stati segnalati un totale di 3.102.338 casi di malattia arbovirale, che rappresentano un aumento relativo del 117,7% rispetto allo stesso periodo del 2021. Di questi, il 90,1% erano casi di dengue, l'8,7% casi di chikungunya e l'1,2% casi di Zika.

Nella regione delle Americhe sono stati segnalati 2.795.617 casi di dengue, con un'incidenza cumulativa di 281,81 casi per 100.000 abitanti. I Paesi che hanno segnalato il maggior numero di casi di dengue sono stati il Brasile con 2.363.490 casi (84,5%), il Nicaragua con 95.915 casi (3,4%), il Perù con 72.851 casi (2,6%), la Colombia con 67.808 casi (2,4%) e il Messico con 59.918 casi (2,1%).

Nel 2022, dei casi totali segnalati nella regione, il 46,4% è stato confermato in laboratorio e 4.386 casi (0,2%) sono stati classificati come dengue grave. I Paesi che hanno segnalato il maggior numero di casi gravi sono stati il Brasile con 1.364 casi (31,1%), la Colombia con 1.332 casi (30,4%), l'Honduras con 419 casi (9,6%), il Messico con 410 casi (9,3%) e la Repubblica Dominicana con 238 casi (5,4%).

La Dengue

La dengue è una malattia virale causata da un virus della famiglia Flaviviridae e ci sono quattro distinti, ma strettamente correlati, sierotipi del virus che causano la dengue (DENV-1, DENV-2, DENV-3 e DENV-4).

Il virus è trasmesso all'uomo dalle zanzare femmine principalmente della specie Aedes aegypti e, in misura minore, Ae. Albopictus. La dengue provoca un ampio spettro sintomatologico che può variare da malattie subcliniche a gravi sintomi simil-influenzali, dove si stima che 1 su 4 infezioni siano sintomatiche.

Dopo una lunga serie di studi e ripetuti insuccessi, è arrivato in Europa un vaccino efficace e sicuro contro la Febbre Dengue. Si tratta di QDEnga, vaccino vivo attenuato che è in grado di proteggere anche i soggetti che hanno contratto la Dengue in passato.

Fonti:

Pan American Health Organization;

paho.org

Trovi questo articolo interessante? Condividilo sui social
Progettazione e sviluppo a cura di TECNASOFT