El Salvador è malaria free

Data pubblicazione: 01/03/2021
Categoria: Ultime notizie - Autore: Staff Ambimed

El Salvador è malaria free

Il 25 Febbraio 2021, El Salvador è il primo paese in America Centrale ad eliminare la malaria, obiettivo conferito dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

La certificazione è concessa dall'OMS quando un paese interrompe la catena di trasmissione indigena per almeno tre anni consecutivi.

In El Salvador infatti, il numero dei casi di malaria si è ridotto drasticamente tra il 1990 e il 2010, scendendo da oltre 9000 a 26. Il paese ha segnalato zero casi indigeni della malattia dal 2017.

"Per decenni, El Salvador ha lavorato duramente per eliminare la malaria e la sofferenza umana che genera", ha affermato la dottoressa Carissa F. Etienne, direttrice dell'Organizzazione panamericana della sanità (OPS), l'ufficio regionale dell'OMS per le Americhe. “Nel corso degli anni, El Salvador ha dedicato le risorse umane e finanziarie necessarie per avere successo. Questa certificazione oggi è un traguardo salvavita per le Americhe ".

El Salvador è il terzo paese ad aver ottenuto lo status di indenne dalla malaria negli ultimi anni nella regione dell'OMS delle Americhe, dopo l'Argentina nel 2019 e il Paraguay nel 2018.

Il ministro della Salute di El Salvador, il dottor Francisco José Alabi Montoya, ha dichiarato: "Il popolo e il governo di El Salvador, insieme ai suoi operatori sanitari, combattono da decenni contro la malaria. Oggi celebriamo questo traguardo storico di ottenere la certificazione per la malaria in El Salvador ".

Gli sforzi contro la malaria di El Salvador sono iniziati negli anni '40 con il controllo meccanico del vettore della malaria - la zanzara - attraverso la bonifica delle aree e la irrorazione con il pesticida DDT. A metà degli anni '50, El Salvador ha istituito un programma nazionale contro la malaria (CNAP) e ha reclutato una rete di operatori sanitari di comunità per rilevare e curare la malaria in tutto il paese.

Entro la fine degli anni '60, i progressi erano rallentati poiché le zanzare sviluppavano resistenza al DDT, esperimentando una recrudescenza della malaria, raggiungendo un picco di quasi 96000 casi nel 1980.

La riforma sanitaria del 2009, che includeva importanti miglioramenti sul budget e sulla copertura dell'assistenza sanitaria primaria, nonché il mantenimento del programma di controllo dei vettori in qualità di leader tecnico negli interventi contro la malaria, ha contribuito al successo di El Salvador.

 

Fonte: WHO

Trovi questo articolo interessante? Condividilo sui social
Logo Ambimed
Progettazione e sviluppo a cura di TECNASOFT