Epatite A in Pennsylvania

Data pubblicazione: 20/05/2019 - Ultimo aggiornamento: 24/05/2019
Categoria: Alert sanitari - Autore: Staff Ambimed

Epatite A in Pennsylvania

Il Segretario di Salute dello stato della Pennsylviania (Stati Uniti d'America) ha dichiarato l’outbreak di Epatite A nel paese.
Sono stati notificati ben 171 casi di infezione in 36 contee, con la maggior incidenza nella città di Philadelphia.

https://pittsburgh.cbslocal.com/2019/05/20/hepatitis-a-outbreak-allegheny/


CONSIGLI AI VIAGGIATORI

L’epatite A è una malattia diffusa in tutto il mondo. La prevenzione inizia con un’attenta osservanza delle

normali manovre igieniche, tra le quali si raccomanda:

  • il lavaggio delle mani prima di maneggiare gli alimenti
  • l’attenzione al consumo di cibo crudo, molluschi, poco cotto e latte non pastorizzato
  • l’attenzione al consumo di uova e bevande contenenti ghiaccio

Il vaccino rappresenta un ottimo e valido alleato.


L’EPATITE A

L’epatite A è una malattia infettiva virale causata dal virus omonimo (Hav) del genere Hepatovirus.
La trasmissione avviene per via oro-fecale, cioè attraverso il contatto con acqua o alimenti contaminati, specialmente se crudi come i molluschi.

La malattia ha un incubazione tra i 15 e i 50 giorni.

Il decorso è generalmente benigno, con sintomi quali febbre, malessere, astenia, nausea, dolori addominali, diarrea e ittero (colorazione giallastra della cute e delle sclere, urine scure e feci chiare).

La guarigione normalmente si riscontra entro i 2 mesi dall’insorgenza dei sintomi.

In minor percentuale, la malattia può decorrere in forme più gravi e fatali (la mortalità può arrivare fino all’1,8%).


ESISTE UN VACCINO DISPONIBILE?

Sì. Il vaccino anti epatite A è composto dal virus inattivato ed è somministrato per via intramuscolare.

L’immunizzazione è raccomandata a partire dal 12° mese di età.

Il protocollo vaccinale è composto da 2 dosi somministrate a distanza di almeno 6 mesi l'una dall'altra, che conferiscono un’immunità di circa 10 anni.

Il vaccino conferisce l’immunità circa 14 giorni dopo la somministrazione.


EFFETTI INDESIDERATI

Gli effetti indesiderati maggiormente osservati dopo la somministrazione del vaccino sono: dolore nella

sede di inoculo, stanchezza, mal di testa, irritabilità, nausea o vomito, perdita di appetito, febbre,

sonnolenza. E’ estremamente basso il rischio di reazioni gravi, ma è comunque raccomandabile attendere

15 minuti prima di allontanarsi dalla struttura dopo la somministrazione.

https://www.epicentro.iss.it/epatite/epatite-a

Trovi questo articolo interessante? Condividilo sui social
Progettazione e sviluppo a cura di TECNASOFT