Redazionale

Il Regno Unito è il primo paese al mondo ad approvare un vaccino contro il Covid-19

Data pubblicazione: 03/12/2020 - Ultimo aggiornamento: 28/05/2022
Categoria: News - Autore: Staff Ambimed

Il Regno Unito è il primo paese al mondo ad approvare un vaccino contro il Covid-19

Il Regno Unito è diventato il primo paese occidentale a concedere in licenza un vaccino contro il Covid-19, aprendo la strada all'immunizzazione di massa con il vaccino Pfizer / BioNTech.

Il vaccino è stato autorizzato per l'uso di emergenza dall'Autorità di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari (MHRA).

Il Regno Unito ha acquistato 40 milioni di dosi del vaccino, le prime arriveranno nei prossimi giorni.

Un portavoce del Dipartimento della salute e dell'assistenza sociale ha dichiarato “questo traguardo segue mesi di rigorosi test clinici e un'analisi approfondita dei dati da parte di esperti dell'MHRA che hanno concluso che il vaccino ha soddisfatto i suoi rigorosi standard di sicurezza, qualità ed efficacia. Il Comitato congiunto per la vaccinazione e l'immunizzazione pubblicherà presto anche il suo ultimo consiglio per i gruppi prioritari, inclusi i residenti nelle case di cura, il personale sanitario e assistenziale, gli anziani e le persone clinicamente più vulnerabili. Il vaccino sarà disponibile in tutto il Regno Unito dalla prossima settimana”.

Il segretario alla salute Matt Hancock ha affermato che “l'obiettivo sarà quello di vaccinare attraverso il NHS in tutto il Regno Unito il più rapidamente possibile. Una volta protette le categorie più vulnerabili, sarà più facile tornare alla normalità e ad alcune delle cose che amiamo".

Hancock si afferma fiducioso dichiarando a BBC News che dalla Pasqua del prossimo anno il paese potrebbe tornare alla normalità e ha indicato che non saranno necessarie restrizioni entro l'estate 2021.

"Sono fiducioso ora, con la notizia di oggi, che dalla primavera - dalla Pasqua in poi - le cose andranno meglio. Il prossimo anno avremo un'estate di cui tutti potranno godere. Tra ora e allora dobbiamo mantenere la nostra determinazione. "

Albert Bourla, presidente e amministratore delegato di Pfizer, ha aggiunto: "L'autorizzazione per l'uso di emergenza di oggi nel Regno Unito segna un momento storico nella lotta contro il Covid-19. Questa autorizzazione è un obiettivo per il quale lavoriamo da quando abbiamo dichiarato per la prima volta che la scienza vincerà e plaudiamo all'MHRA per la sua capacità di condurre un'attenta valutazione e di intraprendere azioni tempestive per proteggere la popolazione del Regno Unito".

Sebbene il vaccino debba essere conservato a -70 ° C, le aziende affermano che può essere conservato fino a cinque giorni in frigorifero, a 2-8 ° C. I primi gruppi prioritari per la vaccinazione sono i residenti delle case di cura, che potrebbero non essere in grado di venire in un centro di vaccinazione, insieme al personale che si prende cura di loro. A temperature di frigorifero, potrebbe essere possibile portare loro il vaccino. I prossimi in linea saranno gli ultraottantenni e il personale del NHS.

Pfizer e BioNTech affermano che la loro rete di produzione combinata ha il potenziale per fornire a livello globale fino a 50 milioni di dosi di vaccino nel 2020 e fino a 1,3 miliardi di dosi entro la fine del 2021.

La consegna delle dosi da 40 milioni del Regno Unito inizierà immediatamente. La consegna continuerà per tutto il 2020 e il 2021 per fasi "per garantire un'equa distribuzione dei vaccini in tutte le aree geografiche", affermano le aziende.

Gli Stati Uniti, che hanno ordinato 100 milioni di dosi, e l'Europa, che ne ha acquistati 200 milioni, dovrebbero approvare il vaccino entro poche settimane.

Fonte: The Guardian

Progettazione e sviluppo a cura di TECNASOFT