Le mascherine protettive limitano l’afflusso di ossigeno?

Data pubblicazione: 08/07/2020
Categoria: Ultime notizie - Autore: Beatrice Formenti

Le mascherine protettive limitano l’afflusso di ossigeno?

A differenza di paesi, soprattutto asiatici, come il Giappone, la Cina e la Corea, che da tempo hanno culturalmente accettato di indossare maschere protettive per il viso, altri Paesi come europei e americani hanno dovuto adattarsi velocemente ad una nuova “quotidianità” in seguito alle raccomandazioni per limitare la diffusione del coronavirus.

Avere la bocca e il naso ostruiti, anche da un tessuto traspirante come il cotone, ha indotto alcuni a ipotizzare che le maschere facciali possano impedire l'assunzione di ossigeno, far respirare l'aria espirata, o addirittura portare ad avvelenamento da anidride carbonica (CO2).

Gli esperti spiegano il perché non possa accadere.

Sia le maschere chirurgiche che le maschere di stoffa sono porose. L'aria può spostarsi attraverso il materiale, mentre le goccioline respiratorie rimangono intrappolate, rendendo le maschere un ostacolo efficace per i germi infettivi che altrimenti verrebbero rilasciati nell'aria.
Indossare una maschera potrebbe simulare che il flusso d'aria sia ridotto, ma oggettivamente le maschere non possono influenzare il livello di assunzione d’aria.

L'altra preoccupazione riguarda l'ipercapnia, cioè un alto livello di anidride carbonica nel sangue. La condizione può causare sonnolenza, mal di testa e successivamente perdita di coscienza. Alcune persone temono che una mascherina possa impedire all'aria espirata di dissiparsi nell’ambiente, portando quindi chi la indossa a respirarla nuovamente. Non ci sono evidenze scientifiche a sostegno di questa preoccupazione. Mentre della CO2 può essere inalata, non è in quantità che potrebbe costituire una minaccia per chi indossa la mascherina, soprattutto perché la CO2 viene facilmente eliminata dal sistema respiratorio e metabolico di una persona.

"Non vi è alcun rischio di ipercapnia negli adulti sani che usano rivestimenti per il viso, comprese maschere mediche e in tessuto, nonché N95", ha detto a Healthline Robert Glatter, un medico di pronto soccorso del Lenox Hill Hospital di New York. "Le molecole di biossido di carbonio si diffondono liberamente attraverso le maschere, consentendo il normale scambio di gas durante la respirazione."

Le raccomandazioni internazionali sottolineano delle eccezioni sull’uso universale delle mascherine. Raccomandano infatti a chi ha problemi di salute ai polmoni di consultare il proprio medico prima di utilizzare una copertura per il viso.

 

Fonte: https://www.mentalfloss.com/article/626036/your-coronavirus-face-mask-does-not-limit-oxygen-intake?utm_source=Global+Health+NOW+Main+List&utm_campaign=ecfafb2fef-EMAIL_CAMPAIGN_2020_07_06_01_42&utm_medium=email&utm_term=0_8d0d062dbd-ecfafb2fef-2992721

Trovi questo articolo interessante? Condividilo sui social
Logo Ambimed
Progettazione e sviluppo a cura di TECNASOFT