USA - Epidemia di salmonella da Papaya

Data pubblicazione: 10/07/2019
Categoria: Alert sanitari - Autore: Staff Ambimed

Il Ministero della Salute di vari Stati degli USA, il Centre for Disease Control and Prevention e il U.S. Food and Drug Administration stanno investigando in merito a dei focolai di infezione da Salmonella in più Stati.
USA - Epidemia di salmonella da Papaya

L’epidemia sembrerebbe essere associata al consumo di papaya del marchio Cavi proveniente dal Messico.

Da fine Gennaio a Giugno 2019, sono stati notificati 71 casi di infezione, provenienti da 8 stati: Connecticut, Florida, Massachusetts, New Jersey, New York, Pennsylvania, Rhode Island e Texas.
Di questi, quasi 30 persone sono state ricoverate in ospedale.

https://www.cdc.gov/media/releases/2019/s0704-salmonella-papaya.html

CONSIGLI AI VIAGGIATORI E AL CITTADINO

Il CDC esorta a non acquistare e a non consumare papaye di marchio Cavi.
Se non si è certi di averla già consumata o no, e se si dovessero sviluppare sintomi di malessere generale o gastrointestinali, si consiglia di rivolgersi al servizio medico.

La febbre tifoide, nota anche come tifo addominale, è una malattia infettiva di origine batterica, causata dal batterio Salmonella typhi.
E’ una malattia a trasmissione oro-fecale, può cioè essere trasmessa per via diretta, attraverso il contatto con le feci o urine dei soggetti malati, o per via indiretta attraverso l’ingestione di cibi o bevande contaminati.
Il periodo di incubazione varia generalmente da 7 a 20 giorni.

I sintomi si manifestano con febbre moderata/elevata, debolezza, diarrea o stitichezza, esantemi maculari sul tronco, perdita di appetito, ingrossamento della milza e del fegato.
In alcuni casi, seppur in forma minore, alcuni soggetti possono sviluppare febbre prolungata, sintomi addominali gravi (perforazione intestinale; peritonite) e polmonite.

https://www.epicentro.iss.it/tifoide/

 

ESISTE UN VACCINO?

 

Sì.
Attualmente esiste una profilassi vaccinale in due forme, per via orale (contiene il ceppo vivo attenuato noto come Salmonella typhi Ty21a) o per via iniettabile(contiene polisaccaridi capsulari purificati di Salmonella typhi ceppo Ty2).

La prevenzione dalla Salmonella typhi inizia sempre da un’attenta osservanza delle norme igeniche.

Trovi questo articolo interessante? Condividilo sui social
Progettazione e sviluppo a cura di TECNASOFT