Chikungunya in Brasile

Data pubblicazione: 25/06/2020
Categoria: Alert sanitari - Autore: Staff Ambimed

Chikungunya in Brasile

Il Ministero della Salute brasiliano ha segnalato 38.085 casi di chikungunya dall'inizio del 2020 ad oggi.
Il dato è simbolo di un grande traguardo se rapportato a quello dell'anno scorso per lo stesso periodo (109.000).
E' comunque doveroso considerare le eventuali difficoltà di diagnosi per molteplici malattie a causa degli sforzi concentrati alla lotta alla pandemia Covid-19.

Dei casi quest'anno, lo stato di Bahia rappresenta il 39,1% dei probabili casi di chikungunya nel paese, seguito da Espírito Santo con il 30,5% dei casi e Rio de Janeiro con l'8,6% dei casi.

 

Consigli ai viaggiatori

Si raccomanda a tutti i viaggiatori diretti nelle zone endemiche per il virus Chikungunya, di seguire attentamente i consigli e le pratiche atte a evitare il morso di zanzara.

  • Vestirsi con abiti a maniche e gambe lunghe, possibilmente di colore chiaro;
  • Usare repellenti efficaci;
  • Controllare la propria stanza, che non ci siano zanzare all’interno né punti di discontinuità tra l’ambiente interno ed esterno (spifferi alle finestre, buchi nella zanzariera);
  • Se necessario (quando la stanza è sprovvista di aria condizionata o di zanzariere alle finestre) utilizzare una zanzariera da letto.

Consulta il nostro approfondimento Non farti pungere!

Per maggiori informazioni riguardanti la malattia, consulta il nostro approfondimento.

Trovi questo articolo interessante? Condividilo sui social
Progettazione e sviluppo a cura di TECNASOFT