Epatite B - Vaccino

Il vaccino dell'Epatite B è composto dal virus dell’Epatite B inattivato, adsorbito su idrossido di alluminio. Gli eccipienti sono sodio cloruro, sodio fosfato dibasico diidrato, sodio diidrogeno fosfato e acqua per soluzioni iniettabili.

Consulta la scheda malattia

CALENDARIO VACCINALE

L’immunizzazione primaria è assicurata dopo aver completato il ciclo vaccinale a 3 dosi a tempo 0, dopo 1 mese e 2 mesi dopo la seconda dose.

Per i neonati, il Piano di Vaccinazione Nazionale prevede la somministrazione al III, al V e al XXI mese di vita.

In alternativa è possibile effettuare una schedula a tempo 0, 1 mese e 6 mesi dopo la seconda dose.

RICHIAMO

Il completamento del ciclo vaccinale a 3 dosi conferisce una copertura duratura nel tempo.
Nel caso il titolo anticorpale fosse basso, è possibile effettuare una IV dose di richiamo.

ETA'

La vaccinazione è indicata a adulti e bambini senza limite di età.

MODALITA' DI SOMMINISTRAZIONE

Il vaccino viene somministrato per via intramuscolare.

EFFETTI INDESIDERATI E CONTROINDICAZIONI

Le reazioni avverse indicate con maggiore frequenza sono: dolore, rossore e indurimento nel sito di iniezione, malessere, sonnolenza, irritabilità, febbre, cefalea.

La somministrazione del vaccino va rinviata nei soggetti affetti da infezioni febbrili acute.

Controindicazioni al vaccino antiepatite B sono ipersensibilità a uno dei principi attivi, a uno qualsiasi degli eccipienti.

Se è presente uno stato di gravidanza o allattamento è necessaria un’attenta valutazione del rischio e beneficio da parte del Medico specialista.

Nome commerciale:

Trovi questo articolo interessante? Condividilo sui social
Progettazione e sviluppo a cura di TECNASOFT