Parotite in Colorado

Data pubblicazione: 30/05/2019 - Ultimo aggiornamento: 24/05/2019
Categoria: Alert sanitari - Autore: Staff Ambimed

Parotite in Colorado

Il Summit County Public Health del Colorado (Stati Uniti d’America) ha notificato 6 casi di parotite, tutti i casi sono associati all’Arapahoe Basin Ski Area, lavoratori o contatti stretti dei lavoratori.

https://denver.cbslocal.com/2019/05/24/mumps-summit-county-arapahoe-basin-ski-area/


CONSIGLI AI VIAGGIATORI

La Parotite è una malattia infettiva virale solitamente considerata “infantile”.
Se contratta in età adulta, può avere gravi conseguenze.
La vaccinazione preventiva rappresenta l’unica arma a disposizione per il controllo del virus.
Si raccomanda a tutti i viaggiatori di controllare il proprio stato vaccinale.


LA PAROTITE

La parotite è una malattia infettiva virale causata dal virus della famiglia Paramyxoviru.
E’ considerata una malattia tipicamente infantile, ma può essere contratta a qualsiasi età, ed in particolare se contratta in età adulta può causare complicanze anche gravi.
L’infezione è trasmessa da persona malata a persona sana tramite le goccioline respiratorie emesse con starnuti o colpi di tosse o per contatto diretto con le secrezioni.
Il periodo di incubazione varia dai 14 ai 18 giorni.
Generalmente la malattia si manifesta con sintomi quali rigonfiamento delle ghiandole parotidi, con dolore alla masticazione, febbre, astenia, malessere.

Le complicanze, che si verificano maggiormente nell’età adulta, sono a carico del sistema nervoso centrale, come meningite, encefalite, danni all’udito e pancreatite. Nell’uomo, l’orchite si sviluppa nel 20-30% delle infezioni; mentre se contratta nelle prime 12 settimane di gravidanza l’infezione comporta un’alta percentuale di aborto.


ESISTE UN VACCINO DISPONIBILE?

Sì. Il vaccino contro la parotite è reso disponibile, gratuito e obbligatorio dal Piano delle Vaccinazioni Nazionale. In Italia è disponibile in forma coniugata con il morbillo e la rosolia.


EFFETTI INDESIDERATI

Gli effetti indesiderati maggiormente osservati dopo la somministrazione del vaccino sono: dolore nella sede di inoculo, eruzione cutanea, febbre, ingrossamento dei linfonodi e delle parotidi. E’ estremamente basso il rischio di reazioni gravi, ma è comunque raccomandabile attendere 15 minuti prima di allontanarsi dalla struttura dopo la somministrazione.

https://www.epicentro.iss.it/parotite/

Trovi questo articolo interessante? Condividilo sui social
Progettazione e sviluppo a cura di TECNASOFT