Rabbia in Malesia (Borneo)

Data pubblicazione: 07/12/2018
Categoria: Alert sanitari - Autore: Staff Ambimed

Rabbia in Malesia (Borneo)

Le autorità sanitarie hanno riferito che un uomo di 21 anni, nella città di Kuching è recentemente deceduto per un caso di rabbia. Purtroppo, non è un caso sporadico poiché il numero totale di morti di rabbia dal 30 giugno del 2017 arriva a ben 13 casi. Inoltre, un altro caso è attualmente in terapia nella stessa regione. 
La rabbia è una malattia infettiva molto pericolosa e ad oggi non esiste un trattamento specifico e riconosciuto una volta che i sintomi si manifestano.

Tutti i viaggiatori diretti verso le aree endemiche dovrebbero essere informati sul rischio di rabbia evitando il contatto diretto con animali sia selvatici che domestici, in particolare cani e gatti poiché possono rappresentare un potenziale rischio di infezione. I bambini sono più vulnerabili rispetto agli adulti, perché meno propensi a comprendere il rischio di contatto con animali e inevitabilmente meno in grado di difendersi da un attacco. Infine ogni viaggiatore dovrebbe essere a conoscenza della possibilità della vaccinazione (efficace e sicura) in caso di viaggio a rischio. Allo stesso modo risulta fondamentale rammentare la tempestività di cura in caso di contatto con animale rabbioso.

Trovi questo articolo interessante? Condividilo sui social
Progettazione e sviluppo a cura di TECNASOFT