Scoperta una nuova variante Covid-19 in Vietnam

Data pubblicazione: 04/06/2021
Categoria: Covid-19 - Autore: Staff Ambimed

Scoperta una nuova variante Covid-19 in Vietnam

Il Vietnam ha iniziato ad affrontare la nuova epidemia di Covid-19 che sta colpendo il paese. Per fronteggiare l’emergenza lo stato ha fatto partire un test di massa per i gruppi di persone a rischio a Ho Chi Minh City e introducendo nuove misure di distanziamento.

Il Vietnam ha avuto complessivamente un relativo successo nel controllare il virus, ma i casi sono aumentati nelle ultime settimane.

Soprattutto in questi giorni i funzionari sanitari hanno avvertito di una nuova variante ibrida "molto pericolosa" scoperta nel paese.

Il governo afferma che la nuova variante combina le caratteristiche delle mutazioni identificate per la prima volta in India e nel Regno Unito ed è facilmente trasmissibile per via aerea.

Nel complesso, il Paese ha registrato poco più di 7.000 infezioni e 47 decessi, ma l'ultimo picco rappresenta oltre la metà del numero totale di casi.

L'ultimo focolaio a Ho Chi Minh City è incentrato su una missione cristiana che ha registrato almeno 125 casi positivi e rappresenta la maggior parte dei contagi della città.

Coloro che vivono nelle vicinanze del cluster sono già stati testati e sono in isolamento.

I funzionari ora prevedono di testare fino a 100.000 persone ogni giorno, concentrandosi su gruppi considerati ad alto rischio.

Oltre ai test, le autorità competenti hanno annunciato nuove misure di distanziamento in tutta la città per 15 giorni, a partire dal 31 maggio. Negozi e ristoranti rimarranno chiusi e le attività religiose sono state sospese.

"Tutti gli eventi che raccolgono più di 10 persone in pubblico sono vietati in tutta la città, ma stiamo considerando di ridurre il numero di persone a solo cinque", ha affermato il governo.

Quando il virus si è diffuso per la prima volta oltre la Cina all'inizio del 2020, il Vietnam ha agito in modo rapido e deciso, chiudendo i suoi confini a quasi tutti i viaggiatori tranne che ai cittadini di ritorno. Ha quindi messo in quarantena e testato tutti coloro che sono entrati nel paese. Ha inoltre condotto un'ampia ricerca di contatti e test.

Il governo è sotto pressione per aumentare la quota delle vaccinazioni, dato che finora poco più di un milione di persone, l'1% della popolazione, ha ricevuto almeno una dose del vaccino.

 

Fonte: BBC

Trovi questo articolo interessante? Condividilo sui social
Progettazione e sviluppo a cura di TECNASOFT