Cile Bandiera della Cile

Cartina geografica della Cile
  • Nome Paese Cile
  • Fuso Orario -5 rispetto all’Italia
  • Moneta Peso cileno
  • Lingua Ufficiale Spagnolo
  • Capitale Santiago del Cile

AGGIORNAMENTO COVID-19

Situazione relativa al 15/10/2020

I confini del paese sono chiusi a tutti i viaggiatori stranieri fino a disposizioni differenti.

Chiunque acceda nel paese dovrà rispettare la quarantena di 14 giorni.

In Italia vige il divieto d’ingresso per i viaggiatori in arrivo dal Cile, ad eccezione di cittadini UE e loro familiari che abbiano la residenza in Italia da prima del 9 luglio 2020. Vi si potranno recare solo coloro in possesso di specifiche motivazioni (lavoro, salute o studio, assoluta urgenza, rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza). I viaggi per turismo dunque non sono consentiti.
I passeggeri di ritorno dal Cile dovranno obbligatoriamente dimostrare di essersi sottoposti a test molecolare o antigenico via tampone (con esito negativo) nelle 72 ore precedenti l'ingresso nel territorio nazionale.

È in vigore in tutto il paese il coprifuoco dalle 22.00 alle 5.00.

I mezzi di trasporto pubblico sono operativi a capacità ridotta, si richiede a bordo l’utilizzo della mascherina.

I café, i bar e i ristoranti, le attività commerciali non essenziali e le attrazioni turistiche sono chiusi.

L’utilizzo della mascherina è richiesto in tutti i luoghi pubblici.

Territorio, clima e sicurezza

Il Cile è uno stato dell’America Meridionale il cui territorio si sviluppa longitudinalmente per oltre 4.000 km, ma solo per 400 km nella direzione latitudinale. Confina a nord con il Perù, a est con la Bolivia e l’Argentina; a ovest e a sud si affaccia sull’Oceano Pacifico. Fa parte del territorio cileno la famosa Isola di Pasqua, posta a oltre 3.500 km dalla costa pacifica.

Nel territorio si distinguono tre regioni morfologiche procedendo da est ad ovest: la cordigliera, una zona di depressione e i rilievi costieri. La Cordigliera delle Ande si sviluppa lungo tutto il versante orientale del paese, raggiunge vette molto elevate (numerose sono quelle che superano i 6.000 mt) e nella sua parte centrale è occupata da numerosi rilievi vulcanici. In corrispondenza delle Ande Centrali si estende verso ovest una zona di altopiano su cui sorgono gran parte degli insediamenti umani più grandi non costieri. Le coste sono perlopiù alte, i rilievi immediatamente prospicienti infatti non raggiungono vette importanti, ma arrivano a toccare anche i 2.000 mt. Questi spesso proseguono nel mare, soprattutto nella zona sud del paese, dando vita a isole montuose e fiordi che in aggiunta a scogli e isolotti di varia natura rendono questo litorale particolarmente frastagliato. Il territorio è a forte rischio sismico e vulcanico (sono situati in Cile il 15% del totale dei vulcani attivi di tutto il mondo).

Vista la particolare estensione anche il clima presenta caratteristiche eterogenee. Tutta la zona andina è fortemente influenzata dall’altitudine, la zona meridionale presenta un clima oceanico di tipo temperato-freddo dove le piogge abbondano durante tutto l’anno. Spostandosi a nord le temperature sono sempre più temperate con caratteristiche mediterranee, piovosità discreta e siccità estiva. A nord il clima è invece tropicale arido.

A nord, nelle zone prospicienti i confini con Perù e Bolivia, e nell’estremo sud (Bahia Azul dell’Isla Grande) e in alcune isole (Isla Nueva, Isla Picton, Isla Deceit, Isla Freycinet e Isla Hornos) si trovano alcuni campi minati.

Quali rischi corre la mia salute?

Non ci sono segnalazioni rilevanti.

Vaccinazioni raccomandate

  • Zika Virus

Presente nel territorio dell’Isola di Pasqua, ma non nel Cile continentale. È importante attuare un’attenta prevenzione attraverso profilassi comportamentale e utilizzare repellenti specifici che contengano almeno il 30% del principio attivo DEET.

  • Epatite A

I casi attestati nel paese sono molto frequenti.

  • Meningite

Si sono registrati nel paese focolai causati da meningococco.

La febbre gialla non è presente nel paese a meno che non sia stata contratta all'estero, non è richiesta la vaccinazione.

La malaria non è normalmente presente a meno che non sia stata contratta all'estero, non è richiesta la profilassi.

 

Vaccinazioni del buon viaggiatore

Le vaccinazioni riportate di seguito sono fortemente raccomandate: queste malattie possono essere contratte in tutto il mondo. Il parere degli esperti è quello di proteggere sé stessi e chi viaggia insieme a noi sottoponendosi al relativo ciclo vaccinale per viaggiare in sicurezza riducendo al minimo le probabilità di esporsi al contagio.

Per essere un buon viaggiatore verifica la tua copertura immunologica. Tieni sempre monitorati i nostri Alert Sanitari per avere tutte le info più aggiornate sul paese che stai per visitare.

Consigli sanitari

  • Pratica con sufficiente anticipo le vaccinazioni raccomandate.
  • Verifica di avere i farmaci di base nella tua valigia. Controlla i nostri consigli su la Farmacia del viaggiatore.
  • In viaggio prediligi il consumo di alimenti cotti e di acqua o bibite da bottiglie sigillate. Il rischio di contrarre malattie trasmissibili con il cibo (come Epatite A o Salmonellosi) è sempre presente ovunque, ma adottare un atteggiamento più prudente lontano da casa è sempre consigliabile.
  • Per evitare infezioni intestinali si raccomanda cautela in materia alimentare: non utilizzare ghiaccio nelle bevande; non consumare cibo che non offra sufficienti garanzie igieniche, anche se cotto, vedi street food; sbucciare frutta e verdura.
  • A prescindere dal paese, in caso di rapporti sessuali occasionali vanno sempre utilizzate le dovute precauzioni. Le probabilità di contrarre malattie come HIV o AIDS, Sifilide, Gonorrea o Epatiti B, C o D, o di trasmettere un’infezione, sono notevolmente ridotte dall’utilizzo del preservativo, considerato il dispositivo medico più efficace.
  • Evita le punture di insetti, utilizza gli appositi repellenti.
  • Non trascurare le problematiche collegate all’altitudine.
  • Evita il contatto con animali selvatici o randagi.

Altro

La situazione sanitaria pubblica non è al livello europeo. Le strutture private della capitale e delle città principali hanno uno standard qualitativo ottimo ma le prestazioni raggiungono costi molto elevati. Nell’Isola di Pasqua esiste un solo ospedale dalla limitata capacità assistenziale. Ai viaggiatori stranieri non è garantito il primo soccorso gratuito, si raccomanda pertanto ai viaggiatori di stipulare un’assicurazione sanitaria prima del viaggio, che preveda oltre alla copertura delle spese mediche anche l’eventuale rimpatrio aereo o il trasferimento in un altro Paese.

Consulenza pre-viaggio

Vedi altre schede che potrebbero interessarti

Progettazione e realizzazione del sito a cura di TECNASOFT