Turchia Bandiera della Turchia

Cartina geografica della Turchia
  • Nome Paese Turchia
  • Fuso Orario +1h rispetto all’Italia
  • Moneta Lira Turca
  • Lingua Ufficiale Turco
  • Capitale Ankara

Quali rischi corre la mia salute?

Non ci sono segnalazioni rilevanti.

Territorio, clima e sicurezza

La Turchia è uno stato dell’Asia occidentale e in piccola parte dell’Europa orientale (Tracia). Il suo territorio è formato da due penisole, la Tracia appunto ultimo lembo della Penisola Balcanica, e l’Anatolia, separate tra loro dallo Stretto dei Dardanelli. I confini marittimi sono ben più estesi di quelli terrestri: il paese infatti è bagnato a nord dal Mar Nero, ad ovest con il Mar Egeo e a sud con il Mar Mediterraneo. Gli stati confinanti invece sono la Siria e l’Iraq a sud, l’Iran, l’Armenia e la Georgia ad est, la Bulgaria e la Grecia a nord-ovest. Le coste della Tracia sono lineari, praticamente prive di insenature. Poco all’interno delle zone costiere si ergono rilievi sui tre lati della penisola anatolica, le vette maggiori si rilevano sulla catena del Tauro sul versante meridionale con picchi di 3.500 mt. Circondato dai rilievi si estende l’Altopiano Anatolico caratterizzato da ampi bacini sulla fascia meridionale.

Sull’altopiano il clima è di tipo continentale secco, con inverni freddi, estati molto calde, forti escursioni termiche e scarse precipitazioni. Sulle coste gli inverni sono più miti con precipitazioni più diffuse.

Vaccinazioni raccomandate

  • Epatiti e infezioni intestinali sono malattie endemiche nei piccoli centri delle zone rurali del paese.

 

  • Nelle province di Manisa, Izmir (Smirne), Aydin, Isparta e Sakarya si sono verificati negli ultimi anni alcuni casi di West Nile Virus (WNV) trasmesso da zanzare infette. Non esiste un vaccino per questa infezione, è dunque fortemente consigliato l’utilizzo di abiti lunghi e di repellenti da utilizzare all’aperto nelle ore serali e notturne.

 

La malaria non è presente nel paese a meno che non sia stata contratta all'estero, non è richiesta la profilassi.

La febbre gialla non è presente nel paese a meno che non sia stata contratta all'estero, non è richiesta la vaccinazione.

Vaccinazioni del buon viaggiatore

Le vaccinazioni riportate di seguito sono fortemente raccomandate: queste malattie possono essere contratte in tutto il mondo. Il parere degli esperti è quello di proteggere sé stessi e chi viaggia insieme a noi sottoponendosi al relativo ciclo vaccinale per viaggiare in sicurezza riducendo al minimo le probabilità di esporsi al contagio.

Per essere un buon viaggiatore verifica la tua copertura immunologica. Tieni sempre monitorati i nostri Alert Sanitari per avere tutte le info più aggiornate sul paese che stai per visitare.

Consigli sanitari

  • Pratica con sufficiente anticipo le vaccinazioni raccomandate
  • Verifica di avere i farmaci di base nella tu valigia. Verifica i nostri consigli su la Farmacia del viaggiatore
  • In viaggio prediligi il consumo di alimenti cotti e di acqua o bibite da bottiglie sigillate. Il rischio di contrarre malattie trasmissibili con il cibo (come Epatite A o Salmonellosi) è sempre presente ovunque, ma adottare un atteggiamento più prudente lontano da casa è sempre consigliabile.
  • In particolare nella zona del sud-est, è bene assicurarsi che le bevande acquistate siano ben sigillate (l’acqua corrente non è potabile) per evitare di contrarre la Salmonella. Inoltre è sconsigliato il consumo di cibi confezionati già pronti (antipasti e insalate miste) per la presenza di colibatteri E che possono provocare infezioni intestinali ed extra-intestinali.
  • A prescindere dal paese, in caso di rapporti sessuali occasionali vanno sempre utilizzate le dovute precauzioni. Le probabilità di contrarre malattie come HIV o AIDS, Sifilide, Gonorrea o Epatiti B, C o D, o di trasmettere un’infezione, sono notevolmente ridotte dall’utilizzo del preservativo, considerato il dispositivo medico più efficace. 
  • Sii prudente nel contatto con animali selvatici, cerca di limitarli/evitarli.

Altro

La situazione sanitaria è buona ma le infrastrutture pubbliche risultano talvolta carenti; quelle private invece hanno un livello nettamente superiore. Non esistono convenzioni con il sistema sanitario nazionale italiano perciò sarà richiesto al viaggiatore il saldo delle prestazioni usufruite, che in alcuni casi potrà raggiungere cifre considerevoli.

Si raccomanda ai viaggiatori di stipulare un’assicurazione sanitaria prima del viaggio, che preveda oltre alla copertura delle spese mediche anche l’eventuale rimpatrio aereo o il trasferimento in un altro Paese.

Stai programmando un viaggio di lavoro o vacanza? Vuoi partire senza pensieri? Richiedi una consulenza pre viaggio con un medico specialista Ambimed e viaggia in totale sicurezza.

Consulenza pre-viaggio
Progettazione e sviluppo a cura di TECNASOFT